La clonazione è una tecnica che consente di ottenere una copia identica di un animale di interesse per scopi zootecnici o biomedici. Questa tecnica richiede inizialmente il prelievo di un piccola biopsia cutanea dal soggetto da clonare, dalla quale si ottiene una coltura cellulare composta da diversi milioni di cellule del donatore.  Inoltre richiede che siano disponibili ovociti di animali della stessa specie del donatore.  Avendo ottenuto sia le cellule sia gli ovociti si procede, con l’ausilio di un micromanipolatore, a rimuovere il nucleo di ogni ovocita e a sostituirlo con il nucleo di una cellula del donatore (banca delle cellule). Le molecole contenute nell'ovocita hanno la capacità di “riprogrammare” il nucleo della cellula introdotta, in modo da farla ritornare cellula staminale e quindi iniziare lo sviluppo embrionale. Da questa procedura si ottengono embrioni geneticamente identici al donatore che potranno essere trapiantati nell'utero di una femmina ricevente che potrà portare a termine la gravidanza con la nascita di un clone dell’animale donatore.


  • per moltiplicare animali geneticamente superiori;
  • per la salvaguardia di razze in via di estinzione;
  • per produrre il clone di un soggetto castrato (è il caso di molti cavalli da competizione castrati in giovane età e poi diventati campioni) al fine di poter ottenere la generazione successiva e continuare la linea di sangue che altrimenti andrebbe perduta;
  • anche in caso di morte improvvisa di soggetti importanti, la tecnica della clonazione offre la possibilità di ottenerne una copia identica purchè la biopsia cutanea sia prelevata, mantenuta refrigerata e consegnata al nostro laboratorio entro breve tempo.

Per ricevere ulteriori informazioni,


Pieraz-Cryozootech-Stallion è lo stallone clonato nel 2005 dal team di Avantea dal campione Pieraz, un cavallo castrato che, come tale, non poteva trasmettere il proprio patrimonio genetico e dar luogo ad una progenie. Al contrario il suo clone, Pieraz-Cryozootech di proprietà della Cryozootech S.A è uno stallone con un’ottima fertilità - a riprova della normalità di un animale ottenuto mediante clonazione - già padre di numerosi puledri, i quali, a loro volta si sono riprodotti. Nelle foto Pieraz-Cryozootech puledro (A), adulto (B - foto di Cryozootech) e Pierazade, figlia di Pieraz-Cryozootech con il suo puledro (C - foto di Cryozootech).


L'industria dell'allevamento animale potrebbe beneficiare moltissimo dalla clonazione di animali geneticamente superiori e l’industria della genetica animale potrebbe clonare i riproduttori maschi miglioratori da utilizzare per la produzione di seme. E' infatti in questa seconda direzione si è mosso il nostro laboratorio con la produzione del toro Galileo, primo clone al mondo di un toro adulto miglioratore e successivamente con la clonazione di Carol Prelude MTOTO ET TV G.M. **TL.