Test di tossicità

Lo sviluppo di test di tossicità in vitro rappresenta un'area di ricerca in forte espansione in tutti i paesi industrializzati perchè risponde all'esigenza, da un lato, di ridurre l'utilizzo degli animali da laboratorio per test tossicologici, e dall'altro di fornire all'industria metodiche efficaci per testare potenziali effetti tossici di sostanze chimiche della più varia natura. Per questo motivo l'Unione Europea sta finanziando numerosi progetti di ricerca integrati allo scopo di favorire lo sviluppo dei test tossicologici in vitro. Avantea è stata ed è partner di progetti europei:

  • ReProTect (2004-2009) nel cui ambito ha sviluppato due test in vitro in grado di rilevare effetti tossici su gameti bovini durante la fase di maturazione e di fecondazione dell'ovocita. Allo stesso modo gli embrioni animali e le cellule embrionali staminali rappresentano un modello biologico validissimo per gli studi in vitro sulla tossicità embrionale. Questa linea di ricerca promette di fornire all'industria nuove e sensibili tecniche per gli studi tossicologici nella sfera riproduttiva.
  • ESNATS (Embryonic Stem cell-based Novel Alternative Testing Strategies, 2008-2013) aveva come obiettivo quello di sviluppare nuovi approcci per testare le sostanze chimiche basati sulle cellule embrionali staminali. Lo scopo era quello di accelerare lo sviluppo di farmaci, attraverso uno screening iniziale che utilizzasse tecnologie in vitro ad alta efficienza e diminuisse sostanzialmente l’utilizzo degli animali richiesti per i test di tossicità convenzionali.
  • Scr&Tox, insieme a 13 soggetti internazionali (industriali e accademici), avente gli obiettivi di sviluppare per l’industria cosmetica europea alternative ai test tossicologici, aumentare l’affidabilità delle sostanze chimiche e cosmetiche, ridurre l’utilizzo dei test sugli animali. Lo sviluppo di test tossicologici alternativi è considerato di fondamentale importanza per l’intera industria cosmetica europea, per perseguire l’obiettivo di tutelare la salute umana, migliorando la sicurezza e l’affidabilità dei prodotti. Insieme ad altri 5 progetti, Scr&TOX, è parte di un’unica iniziativa europea finanziata da Commissione Europea e COLIPA, l’Associazione Europea delle Industrie Cosmetiche. Lo scopo di Scr&TOX è generare nuove tecniche e metodologie di analisi di tossicità per testare cosmetici e farmaci, prima che possano essere commercializzati. 

Contattaci per ricevere ulteriori informazioni

Pubblicazioni