Modelli animali

Il modello animale al centro della ricerca Avantea è il suino, specie che per le sue caratteristiche fisiologiche è la più vicina all'uomo dopo i primati.
In generale i modelli animali sono importanti per la ricerca biomedica perchè possono offrire un'approssimazione delle patologie umane e possono contribuire alla comprensione dei meccanismi eziopatologici e allo sviluppo di trattamenti o di strategie di prevenzione.
I modelli sviluppati da Avantea sono suini generati combinando l'ingegneria genetica con la tecnica della clonazione somatica. La procedura consiste nella derivazione di linee cellulari somatiche (in genere fibroblasti) con caratteristiche genetiche in parte modificate attraverso l'introduzione o rimozione di uno o più geni di interesse. Successivamente le cellule portatrici delle caratteristiche desiderate sono utilizzate nella procedura di clonazione per ottenere embrioni clonati che vengono trapiantati in scrofe riceventi. In questo modo si possono ottenere animali portatori di modificazioni genetiche analoghe a quelle di malattie genetiche dell'uomo creando quindi un modello animale di una particolare malattia.
Allo stesso modo possono essere ottenuti animali con caratteristiche genetiche tali da renderli potenziali donatori di cellule e tessuti per lo xenotrapianto o per l'industria biotecnologica.

Avantea partecipa ad importanti progetti di ricerca a livello nazionale ed europeo (Translink, Xenoislet), collaborando con autorevoli istituzioni scientifiche e università, nel campo dello xenotrapianto e in particolare nell'utilizzo del suino come modello animale, in campo biomedico e in quello biotecnologico.

 

Pubblicazioni